martedì 2 giugno 2015

La mia nuova ossessione: Neko Atsume.

Avevo iniziato a giocare ad Ingress, ma visto che la gente è ostile (ostile quanto quelli che si mettono nella starting zone di WoW per killare i n00bs appena entrano), ho chiesto di consigliarmi un gioco da scaricare per quando sono in giro o sul treno.

Il gatto moschettiere. Non aggiungo altro.
In tantissimi mi hanno consigliato Neko Atsume (tra cui anche Kotaku tramite un glorioso articolo)

Ci sto giocando da tre giorni e sono già addicted: è un giochino giapponese molto semplice il cui obiettivo è attirare teneri gattini nel proprio giardino per poi guardarli giocare (quindi è perfetto per i nerd dei gatti come me). Il gioco è interamente in giapponese, ma è talmente semplice che dopo circa 10 minuti ho capito cosa bisognava fare. In ogni caso qui c'è un'utile guida in inglese
Al'inizio arriveranno gatti "comuni": rossi, grigi, tigrati ecc. Ma più si va avanti col gioco, più le cose si fanno interessanti: oltre a espandere la casa ed il giardino, si incontrano gatti molto bizzarri come il gatto Samurai o il gatto Sampei.
E sono tutti adorabili.
I vari item (pappa, pallina, casetta di cartone, albero tiragraffi ecc.) vanno acquistati tramite sardine che i gatti lasciano come ringraziamento. Naturalmente come in tutti i giochi recenti esiste la possibilità di acquisire più sardine pagando in denaro vero. Io non l'ho fatto e il gioco funziona lo stesso.

Insomma è un gioco carinissimo per gli appassionati di gatti e di Giappone. Non richiede molta concentrazione e quindi è l'ideale per quando siete in treno. 
Ho visto che c'è anche una versione Bird Watching, che ho scaricato, ma che è un po' più complicata. Affaire à suivre.